Il progetto

Campagna inclusiva di prevenzione e supporto alla salute per le persone sorde

Progetto finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Direzione Generale del Terzo Settore e della responsabilità sociale e delle imprese.

Background

L’Ente Nazionale per la protezione e l’assistenza dei Sordi – Onlus APS tutela i diritti ed agisce per l’inclusione sociale delle persone con disabilità uditiva in ogni ambito della vita quotidiana, con particolare attenzione alla cura della salute, intesa in senso globale come attenzione al benessere individuale, emotivo e fisico. Tale dimensione origina dalla nostra Costituzione che prevede all’art. 32 “la tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività” e dalle più recenti definizioni dell’Organizzazione mondiale della sanità che definisce la salute “Una condizione non più di assenza di malattia ma di completo benessere fisico, mentale e sociale”.

Ciò premesso sappiamo che la sordità è una disabilità grave e dalle gravi conseguenze ma spesso sottovalutate nel loro impatto sociale, relazionale e di accesso a ogni ambito della vita quotidiana e senza servizi adeguati di informazione e accessibilità in lingua dei segni e altre soluzioni, sono spesso relegate ai margini della società.
In tema di salute, prevenzione, alimentazione e altri temi collegati al benessere personale le barriere della comunicazione costituiscono un drammatico ostacolo ad una corretta informazione sui corretti stili di vita e rendono le persone sorde particolarmente vulnerabili alla disinformazione e fake news.

Inoltre le Istituzioni sanitarie non sono preparate ad interagire con la persona sorda, non ne conoscono le esigenze e le modalità comunicative, nei centri di pronto soccorso e nelle strutture in generale.
Obiettivo del progetto è pertanto mettere in campo una serie di azioni di formazione e informazione rivolte sia alle persone sorde stesse, in aula e a distanza, sia al personale infermieristico di diversi ospedali su tutto il territorio nazionale.

Il presente progetto nasce pertanto dalla necessità di garantire piena accessibilità alle persone sorde sulle principali campagne in tema di prevenzione, cura della salute, informazioni di base sulle prestazioni sanitarie e sulle modalità per richiederle, sui temi di rilevanza generale e attualità.

Riferimenti

Le attività svolte dagli enti del Terzo settore sopra descritte sono oggettivamente riconducibili agli obiettivi dell’Agenda 2030, adottata dall’Assemblea generale dell’ONU a New York il 25 settembre 2015, con la risoluzione 70/1 intitolata “Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”. L’Agenda individua 17 obiettivi di sviluppo sostenibile basati sulle tre dimensioni (ambientale, sociale, economica) e caratterizzate dallo sviluppo di un welfare territoriale generativo, finalizzato all’implementazione delle relazioni di comunità, con le quali è possibile scambiarsi esperienze e buone prassi, ma soprattutto di agire condividendo analisi, valutazioni, progettualità e risorse in una logica di sviluppo includente di matrice multilivello. Il presente progetto si pone tra le finalità dell’obiettivo generale C “Salute e benessere”: Salute e benessere: assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età.

Obiettivi

Il progetto mette in atto un ventaglio di azioni per agevolare da un lato le persone sorde, adulti e ragazzi, nell’accedere alle informazioni in tema di salute, alimentazione, benessere; dall’altro fornire al personale sanitario e parasanitario elementi per riconoscere il paziente sordo, le specifiche esigenze della disabilità, le peculiarità della comunicazione e proporre l’attuazione di buone prassi, in un gran numero di ospedali italiani, con un modello poi adottabile e replicabile in altre strutture sanitarie. 

 

Il primo obiettivo verrà perseguito mediante l’organizzazione di seminari informativi, che per motivi rispondenti all’emergenza sanitaria in atto verranno realizzati online, mantenendo comunque il collegamento con i territori. Il secondo verrà messo in atto con l’organizzazione di corsi di sensibilizzazione sulla sordità e la persona sorda, rivolti a ospedali e strutture sanitarie. 

Parallelamente verranno prodotti contenuti multimediali e materiali da affiancare a queste azioni, per mantenere nel tempo le attività e renderle disponibili anche al termine del progetto.   

Attività

Organizzazione di:

  • seminari accessibili di sensibilizzazione per le persone sorde e famiglie sulle principali campagne di prevenzione a tutela della salute;
  • corsi di formazione e sensibilizzazione per il personale sanitario e parasanitario (prevalentemente infermieri e personale dedicato all’accoglienza) sulle specifiche esigenze relazionali e comunicative del paziente sordo;
  • realizzazione di un portale web dedicato e versione mobile accessibile alle persone sorde e altresì rivolto al personale sanitario e parasanitario, contenente testi, video e altre informazioni su corretti stili di vita, prevenzione, aggiornamenti sulla salute e il benessere, in parallelo e ad integrazione delle attività in aula.

Gruppo di lavoro

Il gruppo di lavoro fa capo alla Sede Centrale ENS in stretta sinergia con le sedi territoriali dell’Associazione e si avvale del supporto di una rete di professionalità di Enti pubblici e privati nonché di ricerca e universitari al fine di rendere più ampio ed efficace l’impatto sociale e la visibilità del progetto in tutte le sedi opportune.

Torna su