L’alcool

L’alcool è una sostanza tossica in grado di indurre dipendenza negli utilizzatori, nonostante la sua assunzione sia spesso accompagnata ed identificata con momenti di convivialità [1]. Produce un’azione tossica principalmente sulle cellule del sistema digerente, cardiocircolatorio e nervoso, causando danni diretti come la cirrosi epatica, alcuni tumori, disabilità e malattie cardiocircolatorie tra i principali, e danni indiretti correlati a comportamenti e stili di vita associati all’abuso di alcool tra cui gli incidenti stradali, i suicidi, l’aumento dell’incidenza di malattie sessualmente trasmesse, violenze e abusi [2]. Gli effetti dell’alcool possono inoltre avere un importante impatto nella sfera sociale degli alcolisti, tra cui problemi economici, ma anche relazionali e affettivi, che possono essere allo stesso tempo causa ed effetto dell’abuso. Gli effetti dell’alcool sono evidentemente correlati alla quantità assunta, ma anche ai comportamenti associati al consumo stesso, come ad esempio la guida in stato di ebbrezza, l’uso concomitante di droghe o i rapporti sessuali non protetti. 

Se assunto dalle donne durante la gravidanza, può essere causa di danni al feto, di aborti, parti pre-termine, aumento della mortalità neonatale, delle cosiddette morti in culla e di numerosi altri problemi al neonato, tra cui la sindrome alcolico fetale [3]. La sindrome alcolico fetale è una condizione che deriva dall’esposizione del feto all’alcool assunto dalla madre: questo può interferire nel normale sviluppo fetale e creare danni alla sfera neurologica, fisica, psicologica e comportamentale del nascituro, determinando anche irreversibili forme di disabilità. È bene ricordare alle future o aspiranti mamme, che in gravidanza non esistono dosi consigliate o consentite di alcool. Il suo utilizzo dovrebbe infatti essere evitato durante l’intera gestazione, e in particolar modo nelle prime settimane e nell’ultimo trimestre di gravidanza, per evitare di esporre il feto a danni irreversibili.

Il consumo di alcool sta subendo un pericoloso aumento nei giovanissimi tra i 7 e i 16 anni, periodo in cui il sistema epatico di smaltimento dell’alcool è ancora del tutto insufficiente, come accade invece tra i 21 ed i 65 anni [4]. Questo aumento è in parte dovuto alle false credenze associate al suo utilizzo, tra cui l’aumento del “coraggio”, della socialità e del riconoscimento sociale, il miglioramento delle performance sessuali, la riduzione della timidezza ed un maggiore rilassamento [5].

È importante ricordare che come per il fumo di sigaretta, anche per l’alcool non esiste una soglia minima associata ad una assunzione “sicura” del prodotto, che non aumenti il rischio di comorbidità soprattutto cardio-vascolari e mortalità [6] e che il consumo di alcool a digiuno è ancora più dannoso di quello che avviene durante i pasti  [7]. La guida dopo l’assunzione di alcool è sempre sconsigliata, e in caso di necessità di mettersi alla guida, aspettando almeno 2 ore per ogni bicchiere di prodotto assunto [7].

In caso di necessità, in Italia esiste un Telefono Verde Alcol che risponde al numero 800632000 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle 16.00, che offre gratuitamente e in modo anonimo servizi di ascolto a persone con problemi legati al consumo di alcool e ai loro familiari [8].


Bibliografia

[1] World Health Organization, W. Home/Health Topics/Alcohol. 2022, 2022.

[2] World Health Organization, W. Home/Newsroom/Fact Sheets/Detail/Alcohol. 2018, 2022.

[3] Istituto Superiore di Sanità, Epicentro. Sindrome Alcolico Fetale. Informazioni Generali. 2021, 2022.

[4] Ministero della Salute. Alcol. Effetti Dell’Alcol Su … Effetti dell’alcol su …, 2021.

[5] Pinquart, M.; Borgolte, K. Change in Alcohol Outcome Expectancies from Childhood to Emerging Adulthood: A Meta-Analysis of Longitudinal Studies. Drug Alcohol Rev. 2022.

[6] Wood, A.M.; Kaptoge, S.; Butterworth, A.S.; Willeit, P.; Warnakula, S.; Bolton, T.; Paige, E.; Paul, D.S.; Sweeting, M.; Burgess, S. et al. Risk Thresholds for Alcohol Consumption: Combined Analysis of Individual-Participant Data for 599 912 Current Drinkers in 83 Prospective Studies. Lancet 2018, 391, 1513-1523.

[7] Ministero della Salute. Alcol. Alcol, Zero O Il Meno Possibile. 2022, 2022.

[8] Ministero della Salute. Alcol. Telefono Verde Alcol 800 632000. 2021, 2022.

Torna su