L’ossigenoterapia

L’Ossigeno Terapeutico è un farmaco: il suo uso corretto consente al Paziente con insufficienza respiratoria cronica di continuare ad avere una vita normale, pur in presenza di una complessa patologia, permettendogli di recuperare una buona vita di relazione, di muoversi, di uscire dal proprio domicilio e di fare viaggi. Questo trattamento consente di migliorare la capacità di effettuare esercizio fisico.

L’Ossigenoterapia a lungo termine è prescritta dallo pneumologo mediante piano terapeutico valido per sei mesi da consegnare alla ASL di appartenenza per attivare la fornitura domiciliare. Nella prescrizione medica è riportata la posologia espressa in litri al minuto ed il numero di ore al giorno in cui deve essere effettuata la terapia.

L’Ossigeno Liquido è contenuto in un’Unità Base che viene consegnata al domicilio del paziente dall’Home Care Provider (l’azienda che gestisce il servizio di ossigenoterapia a domicilio). Il Sistema ad Ossigeno Liquido consta di due apparecchiature principali: l’Unità Base e l’Unità Portatile.

Nel primo caso viene utilizzata dal Paziente per effettuare la terapia in casa propria, quando vuota, è sostituita al domicilio del Paziente con un’altra piena dall’Home Care Provider.

L’Unità Portatile, invece, è più piccola dell’Unità Base e può essere utilizzata dal Paziente fuori casa, consentendogli svariate ore di mobilità, a seconda del dosaggio prescritto dallo Specialista; è riempita dal Paziente, con una semplice operazione, collegandola all’Unità Base.

Per effettuare la terapia, al Paziente vengono consegnati i seguenti materiali di consumo:

  •  una cannula nasale o maschera di Venturi da utilizzarsi per un periodo massimo di 30 giorni, un umidificatore o gorgogliatore da riempire periodicamente con soluzione fisiologica,
  • eventuali prolunghe, ove necessario.

Inoltre al paziente sono consegnati:

  • un libretto di istruzioni per un utilizzo corretto e sicuro del Sistema ad Ossigeno Liquido,
  • i numeri di telefono dell’Home Care Provider per contattare la società per qualsiasi necessità e/o evenienza.

L’Ossigeno Liquido non brucia, ma facilita e accelera la combustione delle sostanze infiammabili, quindi è molto importante prestare attenzione al suo utilizzo e seguire attentamente le avvertenze sull’uso in sicurezza delle apparecchiature. Il riempimento dell’Unità Portatile deve essere eseguito:

  • in una zona sicura (possibilmente in una stanza ampia e con una finestra aperta);
  • lontano da fiamme e fonti di calore;
  • lontano da tende, tappeti e tessuti.

L’Unità Portatile deve essere sempre tenuta in posizione verticale!

Frequenti riempimenti dell’Unità Portatile diminuiscono la durata complessiva dell’Unità Base; pertanto si raccomanda di:

  • riempire l’Unità Portatile immediatamente prima di farne uso e/o di uscire di casa,
  • utilizzare l’Unità Portatile fino al completo esaurimento dell’ossigeno, anche se rientrati in casa;
  • NON FUMARE e non permettere di fumare nei locali dove si effettua la terapia;
  • NON utilizzare l’apparecchiatura vicino a fiamme libere (fiammiferi, fornelli e stufe a gas, caminetti);
  • Mantenere l’apparecchiatura distante almeno 2 metri da fonti di calore (es. termosifoni) e/o apparecchi elettrici di qualunque tipo;
  • Non riporre l’apparecchiatura in armadi o in ambienti angusti e privi di ventilazione;
  • Non coprire l’apparecchiatura;
  • Non lubrificare e non pulire l’apparecchiatura con sostanze oleose;
  • Non usare creme per le mani o per il viso durante la terapia;
  • Non avvicinare cibi, bevande o altri liquidi all’apparecchiatura;
  • Non toccare le superfici dell’apparecchiatura che si dovessero mostrare visibilmente fredde o coperte da brina (tali parti si trovano ad una temperatura molto bassa e possono provocare ustioni da freddo);
  • Durante gli spostamenti è opportuno considerare l’autonomia in termini di tempo dell’Unità Portatile;
  • Qualora si faccia uso di prolunghe per spostarsi da una stanza all’altra è consigliabile una lunghezza massima di 10 metri;
  • Sostituire la cannula nasale quando è usurata;
  • Lavare l’umidificatore ogniqualvolta si cambia l’acqua, meglio se quotidianamente. Per tale lavaggio si può fare uso di un comune detersivo per piatti avendo cura di risciacquare con attenzione;
  • Seguire scrupolosamente le raccomandazioni contenute nel libretto di istruzioni consegnato dall’Home Care Provider.
  • Qualsiasi viaggio deve essere pianificato con sufficiente anticipo: spostamenti lunghi (viaggi con vettori terzi e vacanze) devono essere pianificati e comunicati all’Home Care Provider.

Al fine di pianificare al meglio il viaggio, occorre:

  • contattare il Medico Specialista per avere una valutazione delle proprie condizioni di salute rispetto al tipo di viaggio che si ha intenzione di intraprendere;
  • contattare l’ASL per l’espletamento delle pratiche previste per usufruire del servizio di Ossigenoterapia Domiciliare nella località di destinazione.

Nel caso di forniture effettuate tramite le Farmacie ricordare che la ricetta ha validità regionale. Richiedere quindi al personale dell’ASL opportune indicazioni su come usufruire del servizio presso la località di destinazione, in particolar modo se fuori dalla regione di residenza;

  • contattare il vettore (società aerea, compagnia di navigazione, ferrovie, autobus) o l‘agenzia di viaggio per ottenere l’autorizzazione all’utilizzo dell’ossigeno durante gli spostamenti e le eventuali prescrizioni e/o indicazioni specifiche del vettore;
  • richiedere all’albergo dove si ha intenzione di soggiornare l’autorizzazione a tenere in camera l’Unità Base per effettuare la terapia con ossigeno;
  • contattare l’Home Care Provider per avere informazioni su come ottenere i rifornimenti nella località di soggiorno.
  • Prevedere una scorta del materiale di consumo;

Nell’utilizzo dell’Unità Portatile assicurarsi di:

  • seguire attentamente quanto riportato nel libretto d’istruzioni;
  • se possibile stare seduti vicino a un finestrino aperto (almeno 3 cm) per permettere una migliore areazione;
  • non fumare all’interno dell’abitacolo;
  • mantenere il sistema di areazione del veicolo in funzione, non utilizzando mai il ricircolo interno dell’aria;
  • non utilizzare prolunghe;
  • non appoggiare la cannula nasale sul sedile o su tessuti che potrebbero trattenere ossigeno;
  • mantenere l’apparecchiatura in posizione verticale e opportunamente fissata modo che, in caso di incidente o brusca frenata, rimanga ben salda;
  • non lasciare l’automezzo contenente l’Unità Portatile parcheggiato al sole;
  • chiudere la valvola di erogazione del flusso durante il rifornimento di carburante del veicolo;
  • chiudere la valvola di erogazione del flusso quando non si sta utilizzando l’apparecchiatura;
  • non lasciare mai l’Unità Portatile incustodita.

Nell’utilizzo dell’Unità Portatile assicurarsi di:

  • seguire attentamente quanto riportato nel libretto d’istruzioni;
  • non utilizzare prolunghe;
  • trasportare l’apparecchiatura in una borsa/zainetto idonea;
  • se possibile stare seduti vicino a un finestrino aperto (almeno 3 cm) per permettere una migliore areazione;
  • non appoggiare la cannula nasale sul sedile o su tessuti che potrebbero trattenere ossigeno;
  • chiudere la valvola di erogazione del flusso quando non si sta utilizzando l’apparecchiatura;
  • non lasciare mai l’Unità Portatile incustodita.

Prima di intraprendere il viaggio è necessario informare con largo anticipo la Compagnia Aerea per ottenere l’autorizzazione ad utilizzare una fonte di ossigeno a bordo del velivolo.

Nel caso in cui la compagnia aerea fornisse direttamente l’ossigeno durante il volo, è opportuno accertarsi della disponibilità di un’Unità Portatile piena per l’utilizzo all’arrivo

L’uso e il trasporto di Sistemi a Ossigeno Liquido a bordo dell’aereo è vietato: è permesso solamente utilizzare ossigeno gassoso in bombole di proprietà della compagnia aerea oppure utilizzare concentratori portatili.

Durante l’ossigenoterapia a bordo dell’aereo assicurarsi di:

  • seguire attentamente le indicazioni fornite dal personale di bordo;
  • trasportare l’apparecchiatura in una borsa/ zainetto idonea;
  • non utilizzare prolunghe;
  • non permettere a nessuno di fumare nelle vicinanze.
Torna su